Ristrutturare casa con incentivi fiscali

5 luglio 2016
Insert alt text here

Spesso quando si intende iniziare una ristrutturazione della propria abitazione le spese di realizzazione sono molto superiori rispetto al preventivo iniziale. Ecco allora come affidarsi ad importanti e corposi incentivi fiscali possa risultare la scelta vincente. Ma come possiamo capire quali interventi sono soggetti a buone agevolazioni e quali no?
La parte noiosa di una ristrutturazione riguarda sempre quella relativa ai permessi e a tutti gli aspetti burocratici in particolare. In generale chiunque preferisce curare l’aspetto artistico e puramente legato al design degli ambienti, tralasciando la compilazione di noiose carte.

In generale in Italia al momento si potevano prendere in considerazione spese di ristrutturazione con un tetto massimo indicato di 48 mila euro. Questo valore è stato nettamente ridotto, esattamente dimezzato, dal 1° gennaio del 2016. Nel 2016 infatti attraverso la Legge di Stabilità vengono definiti alcuni importanti incentivi che partono dalle classiche ristrutturazioni edilizie fino ai sistemi di distribuzione dell’energia e di efficienza energetica in generale. Fino all’inizio del nuovo anno, precisamente con scadenza 31 dicembre 2016, un buon 50% delle spese per interventi di restauro sulla nostra abitazione saranno rimborsati per legge. È bene informarsi in maniera accurata tramite gli uffici competenti e compilare le corrette domande nei giusti tempi per avere un preciso programma riguardo ai bonus energia previsti e alle esatte modalità della maxi detrazione.

Considerando altre detrazioni fiscali, in merito sempre alla ristrutturazione della nostra prima casa, vediamo ora un’altra importante detrazione riguardo quella che viene definita l’imposta sul valore aggiunto. Andiamo incontro in questo particolare caso ad una aliquota iva agevolata del 10%. Accade nei casi specifici di lavori per recuperi edilizi, per ogni tipo di manutenzione (da quella ordinaria a quella straordinaria) e in particolare per realizzazioni di case da destinare ad abitazione privata. Tra gli aspetti molto positivi, dopo una ristrutturazione il valore dell’intero immobile subirà un netto incremento, in proporzione naturalmente all’entità dei lavori effettuati.